Ghermidori erano i membri di un'organizzazione di cacciatori di taglie formata (o almeno supportata) da Lord Voldemort quando assunse il controllo del Ministero della Magia nell'estate del 1997.

Si trattava di un'organizzazione informale, i cui membri venivano guidati da Fenrir Greyback e Scabior, che lo facevano per puro interesse economico. Il loro scopo era quello di carcerare i nati babbani e i traditori del loro sangue: secondo il loro punto di vista, il solo fatto di appartenere a una di quelle categorie rendeva una persona clandestina.

I Ghermidori non avevano il privilegio di portare il Marchio Nero sul loro braccio. Tuttavia, rispondevano anche quando qualcuno attivava l'incantesimo tabù pronunciando il nome di Lord Voldemort

Storia

Scabior e Fenrir Greyback.

Ron Weasley li cita quando fa ritorno, durante la caccia agli Horcrux. Più tardi Harry, Ron ed Hermione furono catturati dagli spazzini per aver detto ad alta voce "Lord Voldemort", dal momento che questo nome era stato dichiarato tabù. I tre dichiararono di essere altre persone: 

I Ghermidori li portarono a Villa Malfoy perché sospettavano che "Vernon Dursley" fosse Harry Potter (Hermione gli aveva deformato la faccia), ma nel libro lo fecero solo perché si aspettavano che i Mangiamorte li pagassero con un enorme somma di denaro. Arrivando a Villa Malfoy, Bellatrix Lestrange chiede a uno di loro dove ha preso la spada di Godric Grifondoro, ed egli rispose alla donna che la ragazza l'aveva tra le sue cose, ma che ora apparteneva a lui.

Successivamente, i Ghermidori ricomparvero durante la battaglia di Hogwarts.

Membri

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.