FANDOM



Pottermore ; Opuscolo sui Mezzosangue

I Sanguemarcio ed i Pericoli Che Essi Comportano per una Pacifica Società Puro-Sangue

È una cosa disgustosa da dire a una persona. Come dire sangue sporco. Sangue babbano. È roba da matti.
-- Spiegazione del termine "Sanguemarcio"


Sanguemarcio (ing: Mudblood) è un termine altamente dispregiativo per un mago o strega nato Babbano ; cioè, individui senza familiari magici. Non sembra esserci alcuna differenza nel potere magico dei nati Babbani rispetto a coloro che sono nati purosangue, ma i suprematisti purosangue li considerano di "razza inferiore" o immeritevoli della magia. L'insulto razziale implica che l'individuo abbia il "sangue sporco", esso è considerato estremamente offensivo. Ci sono termini apparentemente meno usati con un significato simile, come "creature della sporcizia". [1].

Storia

Usato da streghe e maghi prevenuti

Nessuno ha chiesto il tuo parere, sporca Sanguemarcio.
-- Draco Malfoy insulta Hermione Granger
Sanguemarcio

Bellatrix Lestrange incide l'insulto nel braccio di Hermione Granger

Molte famiglie di maghi più anziani danno grande enfasi allo purezza del sangue e rifiutano l'associazione con le Babbani ed i Nati-Babbani, entrambi considerati molto inferiori a loro[2] . La nozione è principalmente nelle menti dei Maghi oscuri, Mangiamorte, e gli altri seguaci di Lord Voldemort. È possibile che anche alcune famiglie purosangue ben intenzionate sposino questo pregiudizio, ma a un grado meno virulento. In particolare, alcuni purosangue, come i membri della , rifiutano questi pregiudizi e per questo, vengono etichettati come "traditori del sangue" o "amanti dei Mezzo-sangue".

MNCR

Il termine "Mezzosangue" non è generalmente usato nella società educata, poiché è considerato altamente offensivo e volgare, al pari degli epiteti razziali spesso ascoltati nel mondo Babbano. Quando Draco Malfoy chiamò Hermione Granger Mezzosangue nel 1992, venne quasi attaccato da diversi membri della Squadra ed è stato quasi maledetto da Ronald Weasley. [3] Tuttavia, quando Voldemort era in controllo del Ministero della Magia nel 1997, il termine divenne più prevalente, apparendo anche nella "Gazzetta del Profeta" e nel Ministero propaganda. Ciò era in linea con l'ideologia con i Mangiamorte] diffusa al grande pubblico, secondo la quale i nati Babbani non erano maghi e streghe "reali". [4]


Errore nella funzione Cite: Sono presenti dei marcatori <ref> ma non è stato trovato alcun marcatore <references/>
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.