Harry Potter Wiki
Advertisement
Harry Potter Wiki

Severus Piton (ing: Severus Snape) (9 gennaio 1960 - 2 maggio 1998) era un mago mezzosangue. È stato insegnante a Hogwarts di Pozioni e Difesa contro le Arti Oscure e successivamente preside della scuola. Ebbe un ruolo fondamentale durante la Seconda Guerra dei Maghi come alleato dell'Ordine della Fenice infiltrato nei Mangiamorte.

Da giovane divenne un Mangiamorte seguace di Lord Voldemort ma dopo che quest'ultimo uccise Lily Evans, madre di Harry Potter, di cui Piton era da sempre innamorato, decise di cambiare schieramento cercando l'alleanza di Albus Silente e dell'Ordine della Fenice. Tra le due guerre divenne insegnante di Pozioni presso la Scuola di magia e stregoneria di Hogwarts, lavorando in stretta confidenza con Silente studiando assieme le mosse di Lord Voldemort e come ostacolarle.

Nel 1996, con il ritorno di Lord Voldemort, Albus Silente, condannato a una morte lenta e dolorosa da una maledizione, pianificò assieme a Piton la sua morte, ordinandogli di ucciderlo sia per risparmiargli una morte dolorosa sia per fare in modo di riconquistare la fiducia di Lord Voldemort. Seguendo il piano, Piton uccise Silente e poté così ritornare nei ranghi dei Magniamorte, ma questa volta sotto copertura. Piton fu nominato preside di Hogwarts e il 2 maggio 1998 partecipò alla battaglia di Hogwarts durante la quale fu ucciso da Voldemort stesso, il quale credeva che così facendo sarebbe divenuto il vero proprietario della bacchetta di Sambuco, la bacchetta più potente del mondo appartenuta a Silente. Voldemort non sapeva che, in realtà, prima di essere ucciso da Piton Silente era stato disarmato da Draco Malfoy, il quale poi a sua volta era stato disarmato da Harry Potter. Piton comunque non morì in vano in quanto in fin di vita riuscì a consegnare ad Harry i suoi ricordi in cui gli rivelava l'intero piano suo e di Silente e le ultime istruzione per sconfiggere Voldemort.

Biografia

Infanzia

Severus Piton nacque il 9 gennaio 1960 dal Babbano Tobias Piton e dalla strega Eileen Prince. Probabilmente, a causa della mancanza dell'affetto paterno (il padre usava violenza contro la madre, come Harry scopre entrando nella mente di Piton durante una lezione di Occlumanzia), Piton arrivò a mitizzare il mondo magico da cui proviene sua madre. Creò un soprannome segreto, chiamandosi il «Principe Mezzosangue», una combinazione del nome da nubile di sua madre e la sua non-purezza di sangue.

Lily e Severus nel parco insieme.

Abitava a Spinner's End, un quartiere completamente Babbano di Cokeworth. Nello stesso quartiere abitava anche Lily Evans, una ragazza che, come lui, possedeva poteri magici. I due ragazzi divennero presto amici e insieme iniziarono a sognare il loro futuro ad Hogwarts. La sorella di Lily, Petunia, non dotata di poteri magici, divenne molto gelosa dei due giovani maghi.

A Hogwarts

Severus cominciò a frequentare Hogwarts il 1 settembre 1971. Fu smistato nella Casa di Serpeverde, mentre Lily divenne una Grifondoro, insieme a James Potter e Sirius Black, due ragazzi che avevano precedentemente preso in giro Severus sull' Hogwarts Express, affibbiandogli il soprannome di "Mocciosus" ("Snivellus" in inglese).

Severus eccelleva nelle lezioni di Pozioni. Il suo professore era Horace Lumacorno, il quale lo fece diventare membro nel Lumaclub insieme a Lily. Si dice che al suo primo anno conoscesse la metà degli incantesimi degli studenti del settimo. Durante il suo tempo a Hogwarts, Piton inventò nuove fatture e maledizioni come il Sectumsempra (Magia Oscura) e il Levicorpus che trascrisse sul suo libro di Pozioni. Divenne così sensibile alla magia che riusciva a sentire presenze anche sotto i mantelli dell'invisibilità come viene dimostrato nel primo libro.

Lily rimase sua amica fino al giorno dell'esame del G.U.F.O. di Difesa Contro le Arti Oscure, in cui James Potter e Sirius Black lo presero in giro più pesantemente del solito. Come sempre, Lily lo difese ma Severus, che era profondamente umiliato, chiamò la ragazza una «schifosa sanguemarcio». Da quel giorno, Lily si dimostrò molto fredda nei confronti di Severus mettendo fine alla loro amicizia, offesa da quella orribile frase detta dal ragazzo nonostante quest'ultimo si fosse scusato.

Severus legge un libro nel parco di Hogwarts.

Piton cominciò a sospettare che Remus Lupin, un amico di James, fosse un lupo mannaro e perciò, per fargli uno scherzo, Sirius Black gli disse che se voleva vedere quello che succedeva a Lupin, doveva solo toccare un nodo del Platano Picchiatore e seguire il passaggio segreto fino alla Stamberga Strillante. James, venuto a sapere quello che Sirius aveva fatto, salvò la vita a Piton dal lupo mannaro completamente formato quale era Lupin; e Severus non perdonò mai James per questo, nonostante lo avesse salvato.

Durante il suo settimo anno a Hogwarts, Lily cominciò ad uscire con James e infine la coppia si sposò. Per Severus, Lily era persa per sempre.

Prima Guerra dei Maghi

Mangiamorte

Soccombendo alle Arti Oscure, Severus si unì alla causa di Lord Voldemort e divenne Mangiamorte.

Un giorno Severus Piton, mentre si trovava al pub Testa di porco a Hogsmeade, ascoltò di nascosto il colloquio di Sibilla Cooman con Albus Silente per la cattedra di Divinazione a Hogwarts. Durante il colloquio, la Cooman, in uno stato di trans, fece una Profezia in cui predisse la caduta del Signore Oscure causata da un ragazzo nato alla fine di luglio. Piton non riuscì a sentire l'intera profezia in quanto fu cacciato da Aberforth, barista del locale. Nonostante ciò, riferì all'Oscuro Signore la parte della profezia che aveva origliato, ma inorridì quando apprese che Voldemort identificò il bambino della profezia come Harry Potter, il figlio della sua beneamata Lily, poiché ciò avrebbe comportato la morte di lei.

Doppio gioco

Avendo paura per la vita di Lily, Piton si recò da Albus Silente, supplicandolo di nascondere Lily ed egli si mobilitò immediatamente. In cambio del suo aiuto, Silente chiese a Piton di fare da spia tra i mangiamorte, cosa che Piton accettò. Nonostante gli sforzi di Silente per nascondere e proteggere la famiglia Potter, Lord Voldemort riuscì a trovarli nel villaggio di Godric's Hollow dopo che Peter Minus, uno dei migliori amici di James nominato dai Potter custode segreto del loro nascondiglio, ma a loro insaputa già spia di Voldemort, rivelò all'Oscuro Signore la loro posizione.

Piton entra a casa dei Potter dopo il massacro.

A quel punto, Piton, disperato, supplicò Voldemort di uccidere Harry e James ma di risparmiare Lily, ma quando la ragazza rifiutò di allontanarsi dalla culla del figlio, Voldemort la uccise senza alcuno scrupolo. Il sacrificio di Lily per amore del figlio Harry creò su di lui una protezione che fece rimbalzare l'Anatema che Uccide su Voldemort stesso, causandone la caduta.

Con la caduta di Lord Voldemort, molti Mangiamorte fuggirono o furono processati e spediti ad Azkaban. Piton riuscì a non essere mai incriminato grazie alla buona parola di Silente. Seguendo il consiglio di Silente, Piton continuò a fare da spia tra i mangiamorte ovvero riferire tutto ciò che sapeva su Voldemort e nello stesso tempo aiutarlo a proteggere Harry, malgrado egli lo odiasse per via del ricordo di James ma allo stesso tempo, gli occhi di Lily gli permisero la protezione.

Fra le due guerre: Professore a Hogwarts

Successivamente, Silente affidò a Piton la cattedra di insegnante di Pozioni a Hogwarts. Con il passare degli anni, Piton divenne Capo della Casa Serpeverde. Come insegnante, Piton era molto severo ed esigente con i suoi studenti preferendo impartire loro punizioni e favorendo la sua casa dei Serpeverde togliendo con molta frequenza punti agli studenti delle altre case. per molti anni Piton chiese a Silente di poter acquisire la cattedra di Difesa contro le Arti Oscure, ricevendo sempre un netto rifiuto.

Anno scolastico 1991-1992: proteggere la Pietra Filosofale

Severus Piton vede Harry Potter per la prima volta.

Piton, per proteggere la Pietra filosofale, ideò l'enigma delle pozioni, che bloccava la porta alle spalle con fiamme viola e ostacolava la porta seguente con fiamme nere. Per poter oltrepassare i fuochi bisognava scegliere tra sette bottiglie, contenenti pozioni, quelle che permettevano di attraversare il fuoco magico restando illesi. Accanto alle sette bottiglie c'era un biglietto con su scritto un rompicapo.

Quello stesso anno ad Hogwarts arrivò Harry Potter, figlio di Lily e di James Potter. Fin da subito il rapporto tra Piton ed Harry fu pessimo: la somiglianza di Harry con suo padre James, nonché il suo status di "celebrità" all'interno della scuola indusse Piton a scontrarsi con il giovane Potter già durante la prima lezione di pozioni.

Sempre su istruzione di Silente, per tutto l'anno scolastico Piton tenne d'occhio Quirunus Raptor, nuovo insegnante di Difesa contro le Arti Oscure, che secondo Silente aveva intenzione di rubare la Pietra filosofale per conto di Lord Voldemort. Durante una partita di Quidditch, Raptor cercò di uccidere Harry Potter facendolo cadere dalla scopa ma venne osta ostacolato da Piton che lanciava le sue contro-maledizioni per salvare Harry.

Anno scolastico 1992-1993

Durante l'anno scolastico 1992-1993, Piton fu uno dei due professori ad insegnare agli studenti a duellare nel Club dei Duellanti, insieme a Gilderoy Allock. Dopo averlo umiliato con contentezza degli studenti suggerì che fosse una buona idea far duellare Harry Potter e Draco Malfoy. Draco fece l'incantesimo Serpensortia e Harry parlò con il serpente evocato, mostrando a tutti di essere un Rettilofono.[1]

Anno scolastico 1993-1994

Piton protegge Harry Potter, Hermione Granger e Ron Weasley da Remus Lupin trasformatosi in lupo mannaro.

Durante quest'anno scolastico, Remus Lupin, vecchio amico di James Potter ai tempi di Hogwarts, divenne professore di Difesa contro le Arti Oscure. Piton gli preparò la Pozione Antilupo ogni mese. Nel corso dell'anno, Piton sospettò che Lupin stava aiutando Sirius Black, evaso da Azkaban di recente. Black era accusato di aver rivelato a Voldemort il nascondiglio di James e Lily Potter, sui vecchi amici, consegnandoli di fatto al Signore Oscuro. Per questo motivo anche Piton nutriva nei confronti di Black desiderio di vendetta e odio.

Alla fine dell'anno, Piton trovò Sirius Black assieme a Lupin con Harry, Ron ed Hermione nella Stamberga strillante. Pensando che fosse stato lui a tradire Lily e James Potter, Piton sperò di ottenere la sua vendetta contro Black, ma prima che potesse fare qualcosa, fu stordito da Harry, il quale permise così a Sirius Black e a Remus di rivelargli che a tradire i suoi genitori era in realtà stato Peter Minus, loro vecchio amico. Minus riuscì tuttavia a fuggire e così nessuno, eccetto Harry, Ron ed Hermione, scoprirono la verità e la vera innocenza di Black.

Alla fine dell'anno Piton fece girare le voci sulla licantropia di Remus, causandone il licenziamento.

Anno scolastico 1994-1995

Dopo che il nome di Harry Potter viene estratto dal Calice di Fuoco affinché partecipi al Torneo Tremaghi, Severus Piton consiglia a Albus Silente di lasciare che Harry partecipi al torneo in modo da capire meglio lo sviluppo della situazione e le sue possibili cause.

Nel corso dell'anno, Piton fu più volte avvicinato da Igor Karkaroff, il quale volle confidargli le sue paure di un possibile ritorno di Voldemort in quanto il suo Marchio Nero stava ricominciando a bruciare. Piton evitò Karkaroff in ogni occasione rifuggendo le sue paure e non offrendogli alcun aiuto.

Più tardi, quello stesso anno, Piton accusò Harry di rubare ingredienti dal suo ripostiglio, mentre successivamente si sarebbe scoperto che era Barty Crouch Jr., sotto le sembianze di Alastor Moody a rubare gli ingredienti per la Pozione polisucco in modo da mantenere le sembianze di Moody. Dopo il ritorno di Lord Voldemort, Silente e Piton riuscirono a smascherare Crouch e dopo avergli fatto bere del Veritaserum si fecero spiegare il piano di Voldemort per ritornare.

Con il ritorno di Lord Voldemort, Piton, su ordine di Silente, ritornò a fare il doppiogioco tra i Mangiamorte.

Seconda Guerra dei Maghi

Anno scolastico 1995-1996

Durante l'anno scolastico 1995-1996, Severus Piton fornisce a Dolores Umbridge del Veritaserum per interrogare gli studenti sospettati di far parte di un'organizzazione clandestina. Quest'organizzazione era l'Esercito di Silente, fondato da Harry Potter e dai suoi amici per esercitarsi negli incantesimi di Difesa contro le Arti Oscure, cosa che la Umbridge, insegnante della materia, gli impediva di fare.

Piton tiene una lezione di occlumanzia a Harry Potter.

Quello stesso anno, su ordine di Silente, Piton cerca di impartire lezioni di Occlumanzia a Harry. L'intento sarebbe stato di sottrarre Harry dal legame mentale che lo univa al Signore Oscuro ma, purtroppo, un po' a causa della scarsa concentrazione del ragazzo un po' a causa della sua svogliatezza, nonché a causa della reciproca ostilità tra i due, non si ottengono gli effetti voluti. In un'occasione, Harry vide nel Pensatoio di Piton il suo peggior ricordo, ovvero quello in cui suo padre James si era preso gioco di lui. Piton cacciò Harry dal suo ufficio e lo ignorò per il resto del semestre, interrompendo così le lezioni di occlumanzia.

Usando il legame con Harry a proprio vantaggio, Lord Voldermort lo attrasse con l'inganno al Ministero della magia per fargli prendere la Profezia. Qui fu Piton ad avvertire l'Ordine della Fenice che Harry e i suoi amici si erano recati al Ministero per salvare Sirius, mentre in realtà era una trappola di Voldemort.

Anno scolastico 1996-1997

Severus Piton stringe un Voto Infrangibile con Narcissa Malfoy.

Prima dell'inizio dell'anno scolastico, Lord Voldemort diede a Draco Malfoy, ora un nuovo mangiamorte, il compito di uccidere Albus Silente. Silente, già destinato a morire a breve in seguito alla maledizione dell'anello dei Gaunt, non voleva che Draco si macchiasse di omicidio e distruggesse la sua anima, e chiese a Piton di ucciderlo quando il momento sarebbe arrivato. Dopo aver pronunciato il Voto Infrangibile, supplicato da Narcissa Malfoy Piton accettò di aiutare Draco. All'inizio dell'anno scolastico, Severus Piton ottenne finalmente la cattedra di Difesa contro le Arti Oscure, con grande disappunto della maggior parte degli studenti. Piton non era meno severo come insegnante di Difesa contro le Arti Oscure di come lo fosse a Pozioni, ma trattava e affrontava la materia con maggior passione e dedizione. La cattedra di Pozioni fu invece affidata al professor Horace Lumacorno, già insegnante della materia prima di Piton, ritornato ad Hogwarts su pressioni di Albus Silente. Lumacorno diede ad Harry un vecchio manuale di pozioni in cui il ragazzo trovò numerosi appunti e annotazioni fatta da uno studente anonimo che si faceva chiamare "Principe Mezzosangue" che gli sarebbero tornati molto utili nel corso dell'anno. Con l'aiuto delle note, Harry divenne fin da subito il migliore della classe nella preparazione di pozioni e uno degli studenti preferiti di Lumacorno. Durante uno scontro con Draco Malfoy, Harry usò contro quest'ultimo l'incantesimo Sectumsempra, trovato tra le annotazioni del libro. Piton si insospettì e ordinò a Potter di portargli tutti i suoi libri. Harry nascose il libro del Principe e diede a Piton la copia di Ronald Weasley. Piton impartì a Harry una dura punizione, costringendolo a scontarla ogni sabato fino alla fine dell'anno scolastico, facendogli saltare anche la finale della stagione Quidditch.

Severus Piton uccide Albus Silente.

Alla fine dell'anno, Draco fece entrare a Hogwarts i Mangiamorte ma non riuscì ad uccidere il preside. Secondo il loro accordo, fu Piton a uccidere Albus Silente con l'Anatema che Uccide. Piton e gli altri Mangiamorte non sapevano che sul luogo si trovava anche Harry Potter, nascosto sotto il suo Mantello dell'Invisibilità e immobilizzato da Silente. Furioso e sconvolto, Harry, pieno di furore nei confronti di Piton anche per aver scoperto poche ore prima che era stato lui a origliare la Profezia e a riferirla a Voldemort, spingendo così quest'ultimo a dare la caccia ai suoi genitori, inseguì il suo professore e i Mangiamorte con l'intenzione di combatterli. Harry confrontò Piton, ma quest'ultimo fu in grado di bloccare tutti gli incantesimi del ragazzo, rifiutandosi tuttavia di contrattaccare. Quando Harry iniziò ad usare contro di lui gli incantesimi contenuti nel libro del Principe Mezzosangue, Piton mise fuori combattimento il ragazzo per poi rivelargli che era lui il Principe. Appena varcati i cancelli della scuola, Piton e gli altri Mangiamorte fuggirono materializzandosi.

Tra i fedeli di Voldemort

Severus Piton a un incontro dei Mangiamorte a Villa Malfoy.

Dopo essere fuggito da Hogwarts, Piton ritornò a tutti gli effetti tra i ranghi dei Mangiamorte, pur segretamente continuando a seguire le istruzioni di Silente per aiutare Harry Potter. Per non compromettere la sua posizione di spia, Piton fu costretto a fornire a Lord Voldemort la data esatta in cui l'Ordine della Fenice avrebbe prelevato Harry dalla casa dei suoi zii per trasferirlo in un luogo più sicuro. Piton, tuttavia, attraverso un incantesimo Confundus, passò a Mundungus Fletcher l'idea di usare sette membri dell'Ordine dalle sembianze di Harry, in modo tale che i Mangiamorte, una volta sferrato l'attacco, non sapessero quale Harry Potter fosse quello vero.

Durante la battaglia dei sette Potter, Piton ferì accidentalmente George Weasley ad un orecchio con un Sectumsempra destinato in realtà ad un Mangiamorte. Poco tempo dopo la battaglia, Piton entrò al numero 12 di Grimmauld Place dove, nella camera di Sirius, trovò una lettera di Lily e una fotografia della famiglia Potter. Piton prese la lettera e strappò l'immagine di Lily dalla fotografia per tenerla per sé.

Anno scolastico 1997-1998

Quando Voldemort divenne sempre più influente nel Ministero della Magia, Piton fu nominato nuovo preside di Hogwarts al posto di Minerva McGranitt, e così Voldemort prese potere anche sulla scuola. Al suo fianco, i due Mangiamorte Amycus ed Alecto Carrow furono nominati rispettivamente insegnate di Difesa contro le Arti Oscure e insegnante di Babbanologia. Piton sfruttò la sua posizione di preside per proteggere gli studenti dalle severe punizioni impartite dai Carrow affidando piuttosto i ragazzi in punizione ai lavori nella Foresta proibita con Rubeus Hagrid.

Durante l'intero anno scolastico, Piton continuò a ricevere istruzioni dal ritratto di Albus Silente. Egli nascose la vera spada di Godric Grifondoro sostituendola con una replica falsa che sarebbe stata rinchiusa nella camera blindata dei Lestrange alla Banca dei Maghi Gringott. La spada sarebbe servita a Harry per distruggere gli Horcrux contenenti parti dell'anima di Voldemort, in quanto l'elsa della spada era impregnata di veleno del Basilisco, uno tra i pochi materiali in grado di distruggere gli Horcrux. Dopo essere stato informato dal ritratto di Phineas Nigellus Black (di cui una copia si trovava nella borsa di Hermione Granger) che Harry Potter e Hermione si stavano nascondendo nella Foresta di Dean, Piton nascose la spada in un laghetto ghiacciato nelle vicinanze della tenda di Harry e inviò il suo patronus a guidare il ragazzo alla spada. Dopo aver salvato Harry dall'annegamento, Ron Weasley disse di aver visto qualcuno osservarli nelle tenebre. Nonostante non sia stato specificato, è molto probabile che fosse Piton che teneva d'occhio Harry per poi partire subito dopo essersi assicurato che era al sicuro.

La battaglia di Hogwarts e la morte

Minerva McGranitt confronta Severus Piton.

La notte tra l'1 e il 2 maggio 1998, Harry, Ron ed Hermione ritornarono al castello di Hogwarts in cerca dell'ultimo Horcrux di Lord Voldemort, il diadema perduto di Corinna Corvonero. Harry fu scoperto da Alecto Carrow, la quale evocò Voldemort tramite il Marchio Nero. I Carrow furono messi fuori combattimento da Harry e da Minerva McGranitt, arrivata in aiuto di Potter. Qui la McGranitt affrontò anche Piton, riuscendo ad avere la meglio. Piton fu così costretto a fuggire dal castello dopo che anche Filius Vitious e Pomona Sprite erano giunto in soccorso di Minerva. Nel frattempo, Lord Voldemort era arrivato fuori dalla scuola e si preparò a lanciare un attacco al castello per trovare e uccidere Harry Potter.

Piton che muore, ucciso da Voldemort

Durante la battaglia, Voldemort convocò Piton nella Stamberga Strillante, da cui osservava l'attacco alla scuola. Dato che era stato Piton ad uccidere Silente, Voldemort pensò che fosse lui il nuovo padrone della Bacchetta di Sambuco. Per questa ragione, ordinò a Nagini di ucciderlo, cercando di essere il nuovo proprietario. Si sbagliò, però, perché Draco era il padrone della bacchetta in quanto aveva disarmato il vecchio preside. Prima di morire, Piton diede delle memorie a Harry Potter da guardare nel Pensatoio per poi chiedere al ragazzo di guardarlo un'ultima volta negli occhi, in modo tale da andarsene con la vista degli occhi del suo amore Lily.

Harry sta per prendere i ricordi di Piton

Guardando i ricordi di Piton, Harry venne a sapere della relazione di quest'ultimo con sua madre Lily e il suo eterno amore per lei, nonché il piano di Silente per farsi uccidere espressamente da Piton. La rivelazione più importante fu che Silente aveva confidato a Piton che Harry Potter stesso era un horcurx di Voldemort e, per questo motivo, per sconfiggere il Signore Oscuro, era necessaria la sua morte. Con tale rivelazione, Harry si consegnò a Voldemort e si fece uccidere, ma riuscì a scampare ancora una volta alla morte in quanto l'Anatema che Uccide di Voldemort aveva ucciso non l'anima di Harry, bensì la parte della sua stessa anima contenuta in quella di Harry. Tornato in vita, Harry riuscì a sconfiggere Voldemort una volta per tutte, ma non prima di aver rivelato a Voldemort che in realtà Piton aveva lavorato per tutto il tempo per conto di Silente.

Post mortem

Nonostante tutti credessero che Piton fosse ancora un assassino, Harry spiegò a tutti che in realtà era un grande alleato, seppure aveva fatto scelte sbagliate e per esse aveva pagato, e ha insistito perché il suo ritratto fosse posto nell'ufficio del preside assieme a tutti gli altri. Anni dopo, Harry chiamò il suo secondogenito Albus Severus Potter, dandogli così il nome dei due presidi che tanto avevano fatto per proteggerlo e aiutarlo.

Curiosità

  • Piton era il solo Mangiamorte in grado di evocare un Patronus e l'unico legilimens tra i seguaci di Voldemort.
  • Nella versione inglese il cognome di Severus non è Snape.
  • La prima cosa che chiese ad Harry fu: "Potter, che cosa ottengo se verso della radice di Asfodelo in polvere dentro un infuso di Artemisia?". Secondo il linguaggio Vittoriano dei Fiori, l'Asfodelo è un tipo di giglio (Lily) che significa 'Il mio rammarico ti segue nella tomba' e Artemisia significa 'assenza' e tipicamente simbolizza un amaro dolore. Unendoli si ottiene: 'Mi rammarico per la morte di Lily'.
  • Secondo il libro "Infusi e pozioni magiche" utilizzato dagli studenti di Hogwarts, Artemisia e Asfodelo sono i principali ingredienti per Il Distillato della Morte Vivente.

Al cinema

  • Severus Piton è interpretato in tutti i film da Alan Rickman, attore morto il 14 gennaio del 2016. Il doppiatore italiano è Francesco Vairano.
  • Severus da bambino è interpretato da Benedict Clarke nel film Harry Potter e i doni della morte - Parte 2.
  • Severus come adolescente è interpretato da Alec Hopkins nel film Harry Potter e l'Ordine della Fenice.
  • Severus viene interpretato inoltre da Mick Ignis nel cortometraggio fanfilm su Youtube Severus Snape and the Marauders, che costituisce un prequel con azioni non prettamente canon.
  • Alan Rickman parlava spesso con l'autrice, scoprendo così molti fattori riguardanti i film e i libri successivi. Per questo si ritrovava spesso a discutere con i produttori e il regista (Chris Columbus, David Yates, Alfonso Cuaron...).

Apparizioni

Note

  1. Harry Potter e la camera dei segreti - Capitolo 11: Il Club dei Duellanti
Advertisement